martedì 27 giugno 2017

Il mio gelato per il club del 27


E' tornato l'appuntamento con il club del 27 e non ci poteva essere argomento più azzeccato del gelato!
Il club che ci fa rispolverare ricette testate tempo fa grazie all'MTChallenge e al suo tema del mese e che meritano tutte una seconda possibilità, se mai fossero finite nella cartellina in fondo alla pila sulla scrivania reale o virtuale che sia. 


Personalmente mangerei gelato durante tutto l'anno, non mi serve il caldo per apprezzarlo, ma indubbiamente le temperature di questi giorni lo rendono ancora più desiderato!
Grazie ai consigli di Mapi potrete realizzarlo anche senza gelatiera. 
Io ho scelto gusti semplici e sempre golosi, il gelato alla vaniglia con coulis di pesche di Mari, Lasagnapazza, ho sostituito le mandorle caramellate con scagliette di cioccolato fondente, chevvelodicoaffà! :-P


Gelato alla vaniglia:

300 ml di latte intero fresco,
250 ml di panna fresca,
300 g (per me 200 g) di zucchero semolato,
3 tuorli,
1/3 di baccello di vaniglia.

Tagliate a metà il baccello di vaniglia e mettetelo in un pentolino insieme al latte e a metà dello zucchero, mescolate per sciogliere lo zucchero, mettete sul fuoco e portate fin quasi a ebollizione.
Togliete la pentola dal fuoco, coprite e lasciate in infusione per almeno 15 minuti per estrarre tutto l’aroma della vaniglia.
Nel frattempo mescolate i tuorli con il restante zucchero fino a renderli chiari ma non montati.
Riportate il latte quasi a bollore e versatelo a filo sulle uova mescolando continuamente con una frusta o un cucchiaio. Fate addensare la crema inglese sul fuoco basso fino a quando non velerà il dorso di un cucchiaio e avrà raggiunto la temperatura di 85°. Non superate questa temperatura o lo stadio della velatura del cucchiaio, altrimenti la crema si coagula e impazzisce. Toglietela immediatamente dal fuoco e immergete la base della pentola in una ciotola contenente acqua e ghiaccio mescolando continuamente. Se l’acqua si intiepidisce sostituitela con altra acqua fredda e ghiaccio per abbatterne rapidamente la temperatura.
Quando la crema sarà fredda trasferitela in un barattolo a chiusura ermetica (lasciandoci ancora dentro il baccello di vaniglia) e fate riposare in frigo almeno un’ora (il composto deve essere freddo di frigorifero prima di passare alle fasi successive della lavorazione).
Trascorso questo tempo estraete il baccello di vaniglia e aiutandovi con la lama liscia di un coltello raschiate tutti i semini e mescolateli alla crema.
Unite la panna liquida al composto amalgamandola benissimo.
Lasciate la crema a riposo in frigorifero qualche ora o anche tutta la notte.
 
A questo punto versate il composto nella gelatiera ben fredda e seguite le istruzioni oppure seguite il procedimento qui sotto se non la avete.
 
Trasferite il composto in un contenitore basso, lungo e stretto munito di coperchio, tappate e riponete nella parte più fredda del freezer per un’ora e mezza.
Trascorso questo tempo mescolate il composto molto velocemente con uno sbattitore elettrico e poi riponetelo nuovamente in freezer.
Ripetete il procedimento per altre 2 volte a intervalli di un’ora e mezza ciascuno.
Dopo la terza volta trasferite il gelato nella vaschetta che lo conterrà, preferibilmente in polipropilene e riempita fino a 6 mm dal bordo; coprite il composto con della carta forno fatta aderire alla superficie (per limitare la presenza di aria umida e impedire la formazione di fastidiosi cristalli di condensa sulla superficie), tappate e rimettete in freezer per almeno un’ora per far raggiungere al gelato la giusta densità.
 
Per il coulis di pesche:
 
1 pesca,
1 cucchiaio di zucchero,
1 cucchiaio di succo di limone.
 
Sbucciate la pesca, tagliatela a pezzetti e frullatela insieme allo zucchero e al succo di limone.
 

20 commenti:

  1. Uaoo, scaglie di cioccolato che idea godereccia. Abbiamo scelto lo stesso gelato .. veramente spettacolare ;)

    RispondiElimina
  2. Purtroppo questo mese non sono riuscita a partecipare e mi spiace tantissimo.
    wow...che golosità che hai preparato.
    Buona estate :)

    RispondiElimina
  3. Anche io come te mangerei gelato 365 giorni all'anno :-D Complimenti e slurp!

    RispondiElimina
  4. Beh, la base si presta a qualsiasi tipo di declinazione ma il coulis di pesche qui è imprescindibile.
    Un abbraccione mia cara.

    RispondiElimina
  5. Un semplice gelato alla vaniglia (invitante già di suo) che con questo coulis è ancora più godurioso. Ho le pesche e la gelatiera.
    Ecco. L'ho detto. :_*

    RispondiElimina
  6. Buonissimo! questo si potrebbe mangiare all'infinito senza stancarsi!

    RispondiElimina
  7. dev'essere una goduria infinita. bravissima Francesca

    RispondiElimina
  8. dev'essere una goduria infinita. bravissima Francesca

    RispondiElimina
  9. Un gelato molto gettonato e sto vedendo delle realizzazioni sublimi. Bravissima!

    RispondiElimina
  10. A te è piaciuto? Perchè altrimenti potrei consumarlo al tuo posto...

    RispondiElimina
  11. Scelto questo anche io e dopo averlo assaggiato non me ne pento affatto! Interessante l'alternativa cioccolato.

    RispondiElimina
  12. Che dire già il gelato è goloso di suo e tu in più lo arricchisci con le scaglie di cioccolato Bisogna proprio farlo
    Bravissima

    RispondiElimina
  13. E checelodiciafà? Buonissimo anche questo, complimenti

    RispondiElimina
  14. Il gusto più gettonato ma tanto tanto buono!

    RispondiElimina
  15. favoloso, sempre favoloso! complimenti!

    RispondiElimina
  16. Cosa c'e' di piu' buono sel gelato alla vaniglia? il gelato alla vaniglia con le pesche!!assolutamente da provare!!

    RispondiElimina
  17. Uno di quelli più buoni che ho visto, adoro questa combinazione. Brava.

    RispondiElimina
  18. La combinazione con il cioccolato è sublime, ma chettelodicoaffà!
    E tanto per cambiare, la penso esattamente come te, il gelato è buono sempre non serve che sia caldo fuori per gustarlo :-)

    RispondiElimina
  19. .. l'ho proprio fatto oggi, semplice ma tanto buono!
    un abbraccio.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails